Resoconto Games Week 2018

mer 10, ott 2018

Resoconto Games Week 2018

Cosa abbiamo fatto, visto, giocato

Venedì 5 Ottobre sono stato al Gamesweek di Milano. E’ stata la mia prima volta. Mai prima d’ora ero stato ad una fiera completamente dedicata ai videogiochi e, devo dirlo, finora mi ero perso qualcosa. Non parlo tanto dei videogiochi, quanto dell’atmosfera e della gente, nerd ed appassionata, amichevole e chiacchierina.

Ho incontrato alcuni componenti di NG+Italia, con i quali collaboro ormai da anni ma che non avevo mai incontrato di persona. Ho parlato con alcuni sviluppatori indie, i quali mi hanno mostrato e fatto provare le loro creazioni fuori di testa, spiegandomi idee, difficoltà e facendomi conoscere meglio un mondo che avevo finora un pò snobbato. Ho conosciuto Francesco Toniolo, scrittore di saggi inerenti al mondo dei videogiochi e ho comprato le sue due attuali pubblicazioni inerenti alla saga dei Souls (Demon’s Souls, Dark Souls e Blodborne).

Naturalmente, alla fiera, c’erano anche videogiochi e ho potuto finalmente provare il caschetto della realtà virtuale, giocando a Astro Bot, ho provato i giochi indie Fly Punch Boom di Jolly Punch, Exit limbo di Virtual Craft Studio e Lost Paradise di Stigma Studios. Ho sparato a destra e manca, facendo ben misera figura e perdendo contro ragazzini incomparabilmente più in gamba di me, The Division 2 e Call of Duty Black Ops 4


Francesco Toniolo

Francesco Toniolo, classe 1990 si è laureato nel 2014 in Filologia Moderna all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi di Letterature Comparate sul videogioco Mass Effect, in seguito pubblicata (Effetto di Massa. Fantascienza e robot in Mass Effect, TraRari Tipi, 2014).

Ha scritto interventi per libri e riviste, è vicedirettore di GameSearch.it e ha partecipato a diversi incontri e convegni dedicati ai videogiochi. L’ho conosciuto per la prima volta al Gamesweek di Milano. La sua bancarella era nella zona dedicata all’arte nei videogames. Sono stato attirato dal cartello disegnato da sua sorella, rappresentate Solaire che invitava, con il suo gioviale entusiasmo, a lodare il sole. Ho dovuto per foza comprare i suoi due saggi sulla serie dei souls:

Queste anime oscure

Queste anime oscure

Le nuove anime oscure

 


Giochi provati

Astro Bot.

Ho potuto provare per la prima volta a il caschetto per la realtà virtuale. Non potevo scegliere il gioco, ma credo di essere stato molto fortunato nel poter avere la mia prima esperienza nel mondo virtuale, con questo piccolo capolavoro. In sostanza Astro Bot è un platform dove dovremo comandare un piccolo robottino, aiutandolo a districarsi per complicati scenari che ben sfruttano le tre dimensioni. Il nostro ruolo sarà anche quello di “spirito guida”. Potremo osservare lo scenario muovendoci all’interno delle sue tre dimensioni, alla ricerca del percorso corretto per il nostro piccolo amichetto. Nella demo presente al gamesweek non c’era molto altro, ma guardando i video del gioco è possibile scoprire che ci saranno diverse interazioni che potremo fare con lo scenario, per aiutare il piccolo Bot.

Lost Paradise

Lost Paradise, proposto da Stigma Studios è un Action RPG in terza persona che ci metterà nei panni di un personaggio con due versioni di se stesso. Una versione, definita dagli sviluppatori “fantasy”, si destreggerà con armi bianche e vestiti che sembrano presi dalla prima serie di Heman. La versione “futuristica” sarà invece una sorta di androide che maneggerà solo armi da fuoco. Il passaggio da una all’altra versione sarà possibile in qualsiasi momento e, a detta degli sviluppatori, necessaria per sconfiggere determinati nemici o superare determinati enigmi ambientali. La versione provata al Gamesweek era una Alpha, utile solo a farsi un’idea del concept e testare il combattimento, che purtroppo risultava assai acerbo e poco convincente.

Exit Limbo

Exit Limbo

Il gioco di Virtual Craft Studio, Exit Limbo, pesca a piene mani, vantandosene, dai picchiaduro a scorrimento anni 90. Prendete Cadillacs and Dinosaurs, aggiungete la violenza di Captain Commando e aggiungete ancora ogni possibile mossa di lotta da strada vi possa venire in mente. Rendete tutti i personaggi degli animali umanoidi. Dovreste aver raggiunto la forma di Exit Limbo. L’ambientazione è davvero accattivante. Le possibilità offerte dalla decine di violente combo è invitante. Non esiste ancora una demo ufficiale, ma il gioco mi ha fatto una buona impressione. Da tenere d’occhio.

Fly Punch Boom

Fly Punch Boom

Un picchiaduro assurdo. Divertente, veloce, da giocare in compagnia. Jolly Punch ha creato con Fly Punch Boom una piccola perla. Il concetto è semplice. Due lottatori scelti da un roster di personaggi assurdi si affrontano in un arena aerea volando come Super Saiyan. Ad ogni scontro, in base a variabili che nella mia prova non ho potuto identificare, scatta un minigioco in cui i due giocatori devono battersi. L’esito del minigioco determinerà l’entità del colpo subito e la relativa animazione. Le animazioni sono decine e fenomenali. Sarà inoltre possibile lanciare contro l’avversario pezzi dello scenario, che produrranno a loro volta, altre animazioni assurde. Allucinogeno.

Questo documento è stato modificato con la versione gratuita dell'editor WYSIWYG HTML. Prova qui e usa ogni volta per i tuoi progetti online.


Per poter commentare devi accedere con le tue credenziali

Al momento non ci sono commenti. Accedi per essere il primo a commentare!